Piccolissimo alfabeto sentimentale: G come gioco

Attività tipica dei bambini e degli adulti più evoluti, il gioco nelle relazioni lo si pratica in compagnia, altrimenti si chiama dominio. Non è frequentissimo conservare o sviluppare il senso del gioco, che non è superficialità ma leggerezza, consapevolezza di sé, fiducia nell’altro e capacità di giocare, appunto, ad armi pari. Può essere “un due … Leggi tutto

Piccolissimo alfabeto sentimentale: F come fede

Crederci sempre, arrendersi mai: una regoletta utile in molti ambiti della vita, e nei sentimenti in particolare. La fede in qualcuno o qualcosa è la forma perfezionata della fiducia, la vetta dell’Himalaya della nostra sicurezza, finalmente liberi dall’ansia da prestazione: “cosa ho fatto di sbagliato?”. Probabilmente nulla, verrai comunque amato/a. La fede nell’amore o nell’amicizia … Leggi tutto

La mia generazione/Passavamo sulla terra pesanti.

“E’ la nostra vita”. Non mi viene in mente altro, mentre con un’amica (Dio benedica gli amici/le amiche, mi pare di averlo già scritto) parlo di quanto ci sentiamo, a volte, “appesantite”.  Ognun* per un motivo, capiremo poi analizzando in un’ora una decina di casi-studio come soltanto due ragazze davanti a un cappuccino sanno fare. … Leggi tutto

ma che freddo fa

Detesto gli stitici sentimentali. Persone che non vogliono mai esporsi, che fanno sospirare ogni parola, temporeggiano su ogni possibile sfumatura e significato di parole e azioni, dosano l’affetto con il bilancino, stilano il bilancio del dare e dell’avere. Ci sono, certo, quelli che non sanno farlo, poverini, ed è una brutta malattia (curabile).  Poi ci … Leggi tutto

Bollettino medico dell’anno 2012.

La fine dell’anno si avvicina e con sommo imbarazzo mi rendo conto che non sono in grado di farne una sintesi, un riepilogo, nulla di ciò che ci si aspetta da un dicembre particolarmente sottotono, personalmente e in generale. Perfino Facebook mi stressa con la mossa markettara della sintesi del 2012. Per carità. Non ricordo … Leggi tutto

Senza categoria

Amo le donne (oggi, almeno).

Oggi è uno di quei giorni in cui mi riconcilio con il genere femminile. In questa giornata di insolita libertà ho incontrato due amiche che non vedevo da un pò: diversissime per età, storia, sensibilità. E sono tornata a casa contenta, nonostante certe malinconie e qualche amarezza che hanno attraversato i loro giorni (“certe giornate amare, … Leggi tutto