Senza categoria

Tu chiamala, se vuoi, reputazione (che va in malora)

L’ultimo caso è fresco fresco e gravissimo: un poliziotto scrive su Facebook degli status assai discutibili sul G8 e la scuola Diaz (che qui non riporto ma sono reperibili tramite semplicissima ricerca Google), un altro poliziotto di Cagliari mette “mi piace” a quello status. Si scatena il pandemonio, e il finaleè che entrambi vengono sospesi … Leggi tutto

Bannarne uno per educarne cento? Ma magari!

Quanto ha ragione Barbara Sgarzi (che è brava e pure simpatica, cosa che non guasta affatto): Non esiste più la distinzione fra presenza online e offline. Entrambi gli aspetti concorrono a formare la nostra immagine, in modo indissolubile. I giornali, e i giornalisti, non possono fare a meno dei social: inutile resistere. Per lo stesso … Leggi tutto