Piccolo elogio della vicinanza (e della solitudine)

Avevi altro da fare? O sei uscita apposta per vedere me? La domanda un po’ mi stupisce: pensavo che la ricerca della vicinanza, il contatto con qualcuno – che non è un qualcuno a caso ma una persona cara- fosse cosa ovvia, logica. Che si possa chiamare, anzi di questi tempi più spesso scrivere, a … Leggi tutto