Senza categoria

Una splendida minoranza. Inutile?

Può lo stesso concetto esprimere allo stesso tempo un significato positivo e uno negativo? La stessa cosa può essere motivo di conforto e ammissione di una cocente sconfitta? Me lo sono chiesta dopo che nella stessa settimana due diverse persone mi hanno identificata con una “minoranza”, prima in qualche modo “giusta” e quindi confortante, della serie … Leggi tutto

Un cervello enorme. e inutile.

Un singolo episodio non fa testo, ma due o più sì: e se già due, tre o più persone mi parlano dello stesso argomento, che è quello su cui sto riflettendo anche io da qualche giorno, allora non può essere un caso. Il nostro problema attuale è il cervello: non perché ne abbiamo tanto, s’intende … Leggi tutto

Piccolissimi appunti di genere

Uomini. Da sempre li osservo con un senso di tenerezza e curiosità, anche se qualche volta mi spazientiscono. Non ho mai pensato di chiedere a un uomo di spiegarmi i suoi simili, come talvolta fanno loro con le amiche, che spesso non sanno cosa rispondere – perché gli standard non esistono, ragazzi. Sono più semplici, … Leggi tutto

Senza categoria

Senza perdere la tenerezza. E la clava, anche.

Sono tempi difficili. Difficili per continuare ad essere se stessi, perché galleggiare è difficile, perché le inquietudini pratiche e non solo, individuali e collettive di questo periodo storico (che tutti assorbiamo, anche i più indifferenti, a meno che non vivano in un eremo sulla montagna) non permettono un attimo di riposo, questa è la verità. Non … Leggi tutto

Senza categoria

Amo le donne (oggi, almeno).

Oggi è uno di quei giorni in cui mi riconcilio con il genere femminile. In questa giornata di insolita libertà ho incontrato due amiche che non vedevo da un pò: diversissime per età, storia, sensibilità. E sono tornata a casa contenta, nonostante certe malinconie e qualche amarezza che hanno attraversato i loro giorni (“certe giornate amare, … Leggi tutto

Senza categoria

In vacanza (da me stessa).

Si può andare in vacanza da se stessi? Cioè, si può prendere una pausa dalla propria natura, per riposarsi, magari, o staccare la corrente che alimenta atteggiamenti, convinzioni, comportamenti che per quanto profondamente nostri– e che quindi ci rendono unici e speciali- ci stanno anche “prosciugando”?  io credo di sì, bisogna però esserne convinti e … Leggi tutto