Contro i nuovi fascismi, c’è una nuova Resistenza. Ostinata, critica e pure un po’ pedante

Ma questo 25 Aprile, a cosa serve? Il fascismo non è morto e sepolto, collocato in un angolo remoto del passato? Mi piacerebbe molto pensarlo, ma purtroppo non è così. Il fascismo “originale” è finito, fatto salvo qualche lugubre nostalgico. Però, poiché i tempi cambiano ma le pulsioni umane restano le stesse, soprattutto in mancanza … Leggi tutto

Il lavoro è morto, viva il lavoro (ma solo a Sanremo)!

Gira in Rete la lettera di un giovane uomo che prima di togliersi la vita ha spiegato il perché con un tremendo atto d’accusa verso una società, quella italiana, che mortifica le speranze e sottrae il diritto al futuro (perché lo è, un diritto), che si pratica concretamente soprattutto attraverso il lavoro. E se il … Leggi tutto

La mia generazione. Apocalittici e disintegrati (soprattutto nel curriculum)

Oggi ho dovuto riscrivere rapidamente il mio curriculum e pure una brevissima biografia. Lo sgomento mi ha colta dopo pochi minuti, davanti a quei files tutti diversi: aggiornati e no, ma soprattutto di varia tipologia e estensione.  Quei fogli “formato europeo” raccontano, nero su bianco, un percorso apocalittico tra i più diversi lavori, anche “disintegrato” … Leggi tutto

Quarant’anni, senza figli: e allora?

I quarantenni-e – qualcosa: la generazione senza figli. Non è l’Apocalisse, ovviamente, perché da un punto di vista esistenziale una persona e una coppia sono piene e complete, io credo, anche senza riprodursi.    Mi guardo intorno e semplicemente osservo il cambiamento epocale, certificato anche dall’Istat, che ancora una volta ci ricorda che la Sardegna … Leggi tutto

E quindi vorresti fare lo scrittore (e perchè non solo il lettore?)

O la scrittrice, s’intende. Possibile che in Italia tutt* vogliano scrivere (fosse anche sul tavolino del locale, vedi foto) ? Se milioni di copie di libri vi sembran pochi, pensate che non li legge (quasi) nessuno: stiamo peggiorando di anno in anno, una famiglia italiana su dieci non ha nemmeno UN libro in casa, la … Leggi tutto

No future: perchè la mia generazione è punk!

Sono preoccupata. Nel giro di tre giorni tre persone diverse, a me molto care, mi hanno espresso un sentimento simile di scoramento, di muta rassegnazione in un caso, di rabbiosa ingiustizia in un altro. Il comune denominatore di queste tre persone è l’assenza di una visione del futuro. No future, come urlavano i punk: ma … Leggi tutto