La mia generazione: “ma tu, ci pensi mai ai figli?”

Un amico mi ha chiesto: “Ma tu, ci pensi mai a come sarà quando i tuoi figli avranno vent’anni?”. No, gli ho risposto un po’ spaventata, non ci penso mai. Ho preso l’abitudine di rimuovere il pensiero del futuro, almeno per quanto riguarda i suoi effetti pratici: un lavoro, una improbabile pensione, e il destino dei … Leggi tutto

l’importanza della concertazione (familiare)

 Stimoli e fiducia br / Piccoli gesti per un figlio felice: attenzionissima: non si tratta di un post “a tema” sull’arte bellissima e allo steso tempo un pò pallosa dell’essere genitori. Semplicemente, credo che l’approccio del “costruire” sia meglio del “demolire”, e vale per gli esseri umani di ogni età. quando poi sento certi adulti … Leggi tutto

Sulle donne (perchè non è mai abbastanza).

una pittrice, una suora e una francescamadrigali: non è una barzelletta, ma una trasmissione radio della quale sono stata ospite oggi: Spread, condotto da Vito Biolchini e Walter Falgio sulle frequezne di Radio Uno- Radio Sardegna. abbiamo parlato di donne, violenza, maternità, lavoro, politica e varie cose. Questo il link: Spread del 5 giugno 2012

Ma tu che lavoro fai?

A questo punto mi verrebbe da dire “faccio cose, vedo gente”: in realtà sull’ultima carta d’identità, risalente al 2009, ho fatto scrivere “casalinga”. E allora? Era il mio stato di quel momento, diverso da quello di prima e da quello che è venuto dopo, in un andamento altalenante che è tutto tranne che monotono, o … Leggi tutto

Senza categoria

Ma Dio è sempre morto.

Forse, come cantava il buon vecchio Francesco Guccini, Dio è ancora morto, anche oggi.  E’ morto, nel nostro terzo millennio che sembra Medioevo, in un futuro impossibile: nei contratti a termine, a progetto, a  prestazione d’opera, a chiamata, a licenziamento ancora più facile se possibile, nell’ammortizzatore sociale per chi ce l’ha e chi non ce … Leggi tutto

Senza categoria

Ultime dalla scienza.

Meno male che in questi tempi bui, di un nuovo Medioevo sociale e umano, di perdita delle speranze e di volgare attaccamento all’immagine, meno male dicevo, che almeno la scienza ci illumina d’immenso! Ecco la nuova ricerca che, in sprezzo del ridicolo globale, ha esaminato la frequenza di alcuni lavori rispetto ai mesi di nascita … Leggi tutto