Contro i nuovi fascismi, c’è una nuova Resistenza. Ostinata, critica e pure un po’ pedante

Ma questo 25 Aprile, a cosa serve? Il fascismo non è morto e sepolto, collocato in un angolo remoto del passato? Mi piacerebbe molto pensarlo, ma purtroppo non è così. Il fascismo “originale” è finito, fatto salvo qualche lugubre nostalgico. Però, poiché i tempi cambiano ma le pulsioni umane restano le stesse, soprattutto in mancanza … Leggi tutto

La mia generazione. La politica: piuttosto, me ne vado al mare.

La mia generazione, degli anni Settanta e qualcosa: nonostante alcune sacche di indifferenza o di sconcertante lontananza dalla realtà (“non leggo MAI un quotidiano“, che se ci pensi bene ci vuole più sforzo ad evitarli che a leggerli), mi sembra che l’interesse e/o il para-attivismo, anche quello comodo da da pc, siano abbastanza diffusi. O la … Leggi tutto

Senza categoria

Questo Quirinale, dalla A alla Z

A : Attivismo. Mai come in questa occasione gli attivisti, i militanti, e anche la gente comune che si sta appassionando a questa politica orrenda, sono emersi in tutta la loro evidenza. Ed esistenza: perché chi pensava che l’antipolitica la facesse da padrona, deve ricredersi. I sit in pro-Rodotà, con la gente infuriata, e gli … Leggi tutto

Senza categoria

Se gli italiani si appassionano più ai capelli di Casaleggio che alla realtà.

L’Italia si appassiona alla telenovela post- elezioni politiche. Protagonisti: i non-vincitori, cioè Grillo-Casaleggio (l’ideologo del M5S, finalmente uscito allo scoperto dopo una campagna elettorale nell’ombra), il Pd e Bersani (che un giorno lo sfida, poi ammicca, poi no, poi boh), e il solito Silvio, insolitamente silente in questi giorni. Come in ogni telenovela,e ve lo … Leggi tutto

Senza categoria

Queste elezioni, dalla A alla Z

A: AntipoliticaParola coniata da chi la politica la pratica da tempo immemorabile, e non si rassegna né sa gestire i cambiamenti. L’antipolitica evoca disprezzo, il guardare dall’alto in basso gli altri senza averne i presupposti concreti (cioè senza avere la certezza di vincere, ma soltanto la presunzione). Vent’anni di berlusconismo non hanno insegnato né la … Leggi tutto

Senza categoria

Lunghissima vita alla satira. Solo se ci garantisce cattiveria eterna, però.

E le vignette sulla religione, no. E quelle sulle malattie, neppure. Non parliamo poi del Papa o del Profeta, e men che meno in maniera realistica dei politici di ogni colore. Il punto è che la vera satira del colore se ne sbatte, come se ne infischia anche delle religioni, del potere costituito, del “ben … Leggi tutto