La famiglia, un campo di battaglia. Miti e leggende intorno all’istituzione più amata (ma anche no). – La Versione di Madry/puntata 3.

“La mia famiglia e altri animali” non è solo un bel libro di Gerald Durrell che mette allegria e perfino qualcosa di simile alla felicità, ma che contiene anche, nel suo titolo fulminante, una piccola grande verità. E cioè che siamo tutti simili negli atteggiamenti, nei sentimenti, nelle relazioni; che la famiglia è diventata “famigliE”, … Leggi tutto

La domenica della Sora Franca/Meno male che c’è Giggirriva (quello vero).

E’ stata una settimana densa di emozioni, visto che Giggirriva, 4 anni e mezzo, ha perso il suo primo dentino. Dopo vari traballamenti che neanche un governo lettiano, l’incisivo inferiore ha conosciuto una fine rapida, e a differenza del primo governo di larghe intese, indolore: ed è caduto.  Giggi ha commentato: “sono molto contento, mammina!”, … Leggi tutto

La domenica della Sora Franca

“Dove andiamo? Cosa facciamo? Dove andiamo oggi?”La domenica comincia così, con quattro occhietti che mi fissano a tre centimetri dalla mia faccia distrutta dopo un normale sabato sera di bagordi davanti al pc.  Devo smetterla, penso mentre cerco di tirarmi su dal letto nonostante la pressione bassa e lo sguardo inquisitorio dei due pupazzetti: no, … Leggi tutto

Senza categoria

Lettera ai miei figli (e non solo).

Cari figli, perché questa lettera, per voi che ancora non sapete leggere ma siete come fogli bianchi, e anche per chi invece ormai porta con sé e in sé tante pagine scritte fitte fitte?  Perché, è banale dirlo, il tempo passa e mi sono accorta che devo stare attenta a cosa vi dico, a come … Leggi tutto

Surviving gemellos- il nuovo episodio

Ore 7 di una bella mattina novembrina. Un nuovo giorno ci attende, e i nani ronfano ancora beatamente nei loro lettini. Svegliaaaa!, entro nella loro camera e tiro su la tapparella con la dolcezza che solo una mamma che non ha chiuso occhio per metà della notte può avere, avendo portato prima uno e poi … Leggi tutto

Senza categoria

Strategie politiche/1 (ovvero, il paraculismo senza limitismo)

vabbè. i nani, 3 anni e pochi giorni, all’occorrenza mi chiamano “bella ragazza” o “bella ragazzina”. li sognavo tronisti o calciatori, me li ritroverò matteirenzi. (e senza nemmeno bisogno di uno spin doctor: la paraculaggine vien loro proprio naturale. saranno mica le ascendenze toscane?)