1. “Non c’è dubbio: è a dir poco sgradevole, nella forma e nella sostanza, l’ultima impresa travagliesca”(Daniele Capezzone, già radicale, già presidente di commissione parlamentare per il centrosinistra, 12 maggio 2008).
2. Roma, 12 mag. (Adnkronos) – Daniele Capezzone sarà il nuovo portavoce di Forza Italia. Lo comunica la Segreteria del Coordinatore Nazionale Denis Verdini a seguito delle decisioni assunte dal vertice di Forza Italia e dal Presidente Silvio Berlusconi.
(da insardegna.eu)

Del nuovo portavoce di Forza Italia ne avevo già parlato qualche tempo fa, quando non era né Forza Italia né portavoce di alcunché, ma semplicemente l’ex segretario di uno dei partiti più importanti per la conquista dei diritti civili in Italia.
E’ pur vero che cambiare idea è legittimo, ma cosa sarà mai accaduto per voltare gabbana con tale disinvoltura, modo certo volgare, che mi perdonerete, per dire che uno è stato folgorato sulla via di Damasco della “lotta alle tasse come priorità assoluta” (Cagliari, gennaio 2008)?…

Mi aspetto quasi che le prossime dichiarazioni del giovane (?) politico ex radicale siano perfettamente in linea con quelle, che so, di Ratzinger o della Binetti.
Intanto, disperatamente, mi manca lui, al quale auguro vita eterna e buona salute per i prossimi cent’anni (qualcuno, più o meno e nonostante alcuni dettagli, bisognerà pur stimarlo ogni tanto).

13 comments

Rispondi

Mi vergogno di dire che qualche anno fa a me Capezzone piaceva, lo stimavo, gli credevo…che fessa che sono!

Rispondi

era già tutto scritto..il ragazzo era un prila prima e tale si è confermato.

ma va bene…megli li che altrove….

avevaragione pannella a nn riconoscerlo…

Rispondi

era già tutto scritto..il ragazzo era un prila prima e tale si è confermato.

ma va bene…megli li che altrove….

avevaragione pannella a nn riconoscerlo…

Rispondi

Ciao regina, che si dice nel tuo regno?
A me Pannella non manca piu’ di tanto. Ancora penso a quando cercava di candidare Licio Gelli per riportarlo in Italia. O quando proponeva eptapartiti alla dc, lui, paladino liberale che si alleava con Democristiani e Socialisti. La memoria di questa nazione è sempre troppo, troppo corta per permetterci di trarre giovamento dagli insegnamenti passati!

Rispondi

Secondo me notizie come questa sono fortemente rassicuranti. Alla fin fine, non sempre l’apparenza inganna. A volte le persone che puzzano lontano chilometri, sono effettivamente quello che sembrano da lontano: [parole a piacere]

Rispondi

* Jei,non essere troppo severa, in fondo sembrava un miraggio, il politico giovane… 🙁

* Mat, suppongo che la definizione fosse “pirla”… 😀
comunque sì, meglio lì!

* Ciao Mammuth, d’accordo sulla memoria corta in generale, ma per quanto riguarda Pannella… l’uomo è fatto così, opportunista e un pò ambiguo, e le sue iniziative sono talvolta discutibili: ma senza i suoi casini non si sarebbe mai parlato, in un Paese ipocrita come il nostro, di divorzio, aborto, eutanasia, droghe e imbavagliamento dell’informazione…sempre meglio lui da solo che 100 degli altri!

* Conte G.: verissimo, le apparenze (come i luoghi comuni) spesso contengono una parte (consistente) di verità! 😉

Rispondi

Regina cara, la storia del “buon” Capezzone, va analizzata.. da radicale infatti, ha combattuto con la grande e ingombrante figura di Pannella che assolutamente NON voleva lasciare il testimone allo stesso Capezzone, con il quale i litigi erano all’ordine del giorno. Fermo restando la “voltagabbanata” credo che esasperato si sia rivolto al carro vincente per essere tenuto un pò più in considerazione… si evince solo una cosa, cioè che il carattere di Capezzone è comunque troppo debole per la politica.. spero si fermi a portare la voce di FI…

Un abbraccio Regina..

Rispondi

O______o

Rispondi

Capezzone? E cosa sarà mai Capezzonino nostro in confronto a Giuliano Ferrara, a Bondi, a Rutelli etc. etc. etc.?!

Rispondi

Capezzone è un banale voltagabbana dedito alla contemplazione del suo ego ed alla considerazione della sua indispensabilità. 5 minuti di tristezza interiore ed un ottuso mantra incomprensibile di penitenza per avergli prestato attenzione..il resto è tempo perso.

No Blogger

Rispondi

Capezzone è un banale voltagabbana dedito alla contemplazione del suo ego ed alla considerazione della sua indispensabilità. Tipico della politica italiana. 5 minuti di tristezza interiore ed un ottuso mantra incomprensibile di penitenza per avergli prestato attenzione..il resto è tempo perso.

No Blogger

Rispondi

*Ciao K.,faceva benissimo Pannella a non concedergli spazio (o forse era lui che se ne pigliava fin troppo, di solito in Tv)…ah, la saggezza dei vecchi… 😉

* Baol, ….. O______o…..

* Giraff,infatti quell’altro ex-radicale sonoramente trombato alle ultime amministrative 🙂 non ho voluto neanche nominarlo 🙁

* No-Blogger,sempre il solito fustigatore un pò penitenziale…. 😀

Rispondi

Noooo, questa non la sapevoooo. Tra un mattone e l’altro mi era sfuggita… Va bene cambiare idea, ma questo vuol dire proprio essere stronzi!

Rispondi