Ieri mattina sono andata in farmacia. Non so voialtri, ma a me la farmacia provoca degli strani effetti: comprerei qualunque cosa, dalle pastiglie Valda (le ho prese, in effetti) al propoli che non ho ancora capito bene cos’è, fino alla crema antietà (e pure ansietà) al siero di vipera (giuro che l’ho vista, esiste davvero).

Quando è arrivato il mio turno per un attimo sono rimasta bloccata, incurante delle persone dietro di me che scalpitavano per arrivare al bancone pieno di caramelle balsamiche, creme anticellulite, colluttori dalla potenza sismica e vitamine di ogni colore. Sono rimasta ipnotizzata dalla visione di un oggetto neanche tanto misterioso, che desideravo però esaminare da vicino per capire cosa facesse alle ragazze per ottenere quel fantastico effetto della pubblicità. Ingannevole, I suppose: trattasi infatti di (cito dal sito della casa produttrice) un banalegel corpo, per indimenticabili massaggi e momenti di sensualità e divertimento, ed un lubrificante per rendere ancora più magici e piacevoli i tuoi rapporti.”

Boh. E io che pensavo a qualche cosina colorata, a forma di coniglietto, piena di bitorzoli o simili, oppure una pozione magica che cominciasse a far sentire quella musica in crescendo- o almeno le voci.

Fosse stato almeno un anello, capirei (non questo tipo, che è piuttosto evitabile, quanto questo: ululati di gioia garantiti).

Comunque. Alla fine ho guardato la farmacista, e ho deciso: “Vorrei due confezioni di coni di cera per le orecchie”.

Inoltre vi consiglio di leggere...

15 comments

Rispondi

Concordo… A giudicare dagli effetti che promette sembra una pozione magica, capace di rendere felice una donna anche alle prese con il piu’ imbranato degli uomini.
Ma come al solito i miracoli non si vendono al supermercato o in farmacia e non resta che cercare l’uomo in grado di far suonare gli strumenti in perfetta armonia.
Chi lo trova se lo tenga stretto!
Se io l’ho trovato?
Delfini curiosi…..

la volpe

Rispondi

oddio, abbiamo pensato entrambe la stessa cosa!sun

Rispondi

tra l’altro le coincidenze non si fermano qui, è inquietante!
guarda qui, dal mio vecchio blog:
http://angela1982italy.spaces.live.com/blog/cns!D35BC151DB682854!1897.entry

il primo dei due gadget era un anello vibrante che si attaccava all’ipod e vibrava a ritmo di musica(una figata pazzesca)
mi sa che sei il mio alter ego…
sun

Rispondi

Due post a 50 minuti uno dall’altro? Sono contagioso?

Rispondi

ma dai, questa mi mancava, la cremina…mah
ora io sono curiosa e non ci vedo nulla di male se funziona, ma come funziona???
Forse è per le signore che hanno qualche difficoltà con il piacere e se così fosse e funzionasse, ben venga anche quello.

Rispondi

Calma ragazze!
La cremina in effetti non è proprio una cremina. E’ un gel (poca differenza ma tra poche righe capirete che in fondo non è poca) banalissimo, come tanti se ne trovano in giro. Nel mondo gay questo tipo di gel è molto diffuso e utilizzato, ovviamente per la seconda parte dei benefici (“piacevoli rapporti”); questo per ovvi motivi di limitare gli attriti.
Come vendere questo prodotto al mondo etero? Ecco l’idea! La patata lessa! Cioè, mettere in primis la necessità delle donne (giusta rivendicazione!) di avere con il partner preliminari prolungati; così questo ‘miracoloso’ gel (probabilmente adeguatamente profumato e lavorato) diventa un meraviglioso coadiuvante per “indimenticabili massaggi e momenti di sensualità” (lunghi massaggi che si spera vengano fatti dal proprio partner, altrimenti tutto il discorso cade), per poi proseguire rendendo “più magici e piacevoli i rapporti”. Intesi come rapporti dal lato B, visto che il lato A difficilmente presenta attriti particolari.

Rispondi

Ok, diciamo che non sempre è piacevole per l’uomo infilare il biscotto in un sacchetto di sabbia. Da quanto ho capito il gel in questione, oltre che fungere da lubrificante, consente un maggiore afflusso di sangue lungo le pareti interne della vagina, proponendosi così come amplificatore delle sensazioni uterine.

Ammazza ao!

Rispondi

Più ci penso e più trovo quello spot assai ingannevole…perchè se sono i massaggi a provocare gli acuti da soprano, allora posso usare qualsiasi olio…burro, margarina, strutto, colla di pesce, gelatina per la torta…. :DD

*… infattamente, cara Volpe, stretto stretto 🙂

* Eh, Sun, siamo donne di mondo, noi! (o forse no?)

* Ciao Matteo, eh, mi prende così… 🙂

* Angel, anche io penso che potrebbe essere utile o almeno divertente…però se è “solo” un gel da massaggiare, boh, non mi sembra niente di che! 🙂

* Ciao Andrea, dopo la scoperta dell’acqua calda, quella della patata lessa … :DDD

* Master, mi spalanchi un mondo…afflusso di sangue? ma che è, l’elettroshock??
rimango dubbiosetta…. 🙂

Rispondi

Ma com’è che io questa pubblicità non l’ho mi vista da nessuna parte???
Cosa mi ero persa!!!

Più che pubblicità ingannevole, qua siamo in piena fantascienza! 😀

Rispondi

ma ci siete o ci fate? credete davvero a tutte le ignobili balle che vi propina la pubblicità? O Reggycremina, è così “hard” il sole d’ottobre? E divertitevi pure con ‘sto gel, se vi và, omosex compresi/e. Il tutto, però, mi pare proprio idiota 😉

No Blogger

Rispondi

* Eya, Jane, pura fantascienza….la cosa migliore è, appunto, la musica 🙂

* Eh sì, No-B, stanca di angosciose quotidianità sono passata alle frivolezze…non si vive di sola profondità (a tipu Fossa delle Marianne)….comunque non ti seccare, sono certa che tu e le tue/tuoi partner non avete bisogno di alcun aggeggino… 😉
(che comunque può essere puro divertimento, sai, caro piccolo fustigatore dei costumi?) 😉

Rispondi

..ma ovvio che può essere puro divertimento, come il Porto, ad esempio.

No Blogger

p.s. “fustigatore dei costumi”? ma scherzi! m’importa davvero poco dei “costumi” e delle cremine altrui ;-))

Rispondi

Questa è una pubblicità ingannevole…mi ha fatto credere che non servissero gli uomini x ululare così con quella pozioncina!!!!Forse sono stata fuorviata dalla scena della vasca da bagno:dov’era lui,là sotto con le bombole d’ossigeno?o magari il boccaglio?

Rispondi

Ohi, non mi posso assentare neanche per qualche giorno che trovo tutte queste cose..donnine in estasi, gel, anelli..opprdincibacco, Madry, ma così mi fai arrossire! 😉
P.S. ma l’anello da ululato adesso, in recessione, lo vendono pure in farmacia??!!

Rispondi

Curioso, comunque, che quasi nessuno abbia commentato sul fatto che un anello come quello di Cartier gli ululati li garantirebbe eccome… :DDD

Rispondi

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.