Speravo di aver scampato un meme memoloso (volendo, melmoso,visto che qui spiovicchia)che mi era stato tempo fa affibbiato da S.B. E invece la Giraffa, per nulla riconoscente del meraviglioso piatto di spaghetti&chiacchiere di ieri, me l’ha girato. E sia: è il mio destino parlarvi della mia playlist del cuore (di questo periodo, eh). Dico subito, a scanso di equivoci, che prima di partire per un tranquillo weekend di paura in mezzo ai libri lo rilancio a chiunque voglia partecipare: anche gli amici non-bloggers sono caldamente invitati a partecipare. Non siate timidi….confessate la vostra passione smodata per Donatella Rettore!

Dunque,eccola:

1. Chanson egoncetrique di F.Battiato

2. New York, New York (F.Sinatra)

3. You’re so vain (Carly Simon)

4. Sarà un bel souvenir (Ligabue)

5. Il bacio sulla bocca (Ivano Fossati)

6. Like a rolling stone (Bob Dylan)

7. L’amore con l’amore si paga (F.Mannoia)

8. Volta la carta (Fabrizio De Andrè)

9. Nothing else matters (Metallica)

10. Amore di plastica (C.Consoli)

(Foto di F.Sanna)

19 comments

Rispondi

Son tutte canzoni d’amore !:-)

Rispondi

Hai scansato anche il mio meme! Ma un tempo anch’io scansavo i memi, quindi chi è senza peccato scagli ecc.

Rispondi

I meme fanno sempre bene..complimenti per l’ottima scelta dello sfondo bianco;-)

Rispondi

Lo ha passato anche a me, spero di farlo presto presto 🙂

Rispondi

Comunque, fai con comodo col mio meme… Ciao

Rispondi

Bhè un cd in cui sinatra, battiato e i metallica sono insieme non può che essere imperdibile..
Alla sua musicofilia mi inchino madame

Rispondi

e suvvia che ci sono meme peggiori 😉

Rispondi

che hai da dire sull’indimenticabile Donatella Rettore, feticista impunita ma mancata ? Non credo in ‘sto “meme”, parola oltre tutto inesistente (“chi parla male, pensa male”, isn’t it ?) a meno che… Comunque la scelta musicale non è malvagia e lo sfondo bianco è migliore…
no blogger

Rispondi

Ecco la mia compilation di questi giorni:
-street spirit(radiohead)
-indifference(pearl jam)
-ci sono molti modi(afterhours)
-softly(lamb)
-gold lion(yeah yeah yeahs)
-hypnotize(audioslave)
-replay(samuele bersani)
-nearly lost you(screaming trees)
-merry blues(manu chao)
-it’s my life(no doubt)
-disarm(smashing pumpkins)
-lullaby(the cure)
-immigrant song(led zeppelin)
-you oughta know(alanis morrisette)
-la cura(franco battiato)
-grace(jeff buckley)
-il volo(litfiba)
-crash into me(dave matthews band)
…e potrei continuare…ma forse è finito lo spazio sul cd…
baciotti e alla prossima per il lato B,sperando che mi venga un pochino più allegro!

Rispondi

Niente da dire sulla Rettore, indimenticabile kobra che striscia e sguscia, però la parola meme esiste, me lo dice Wikipedia 😉 e quindi…comunque grazie, no-B per la tua magnanimità…. 🙂
Quanto alle canzoni,mi piace meticciare e mescolare, l’uniformità mi annoia semre un pò, e a proposito di ciò, cara Crazy M. vorrei la tua compy, me la potresti procurare? mi interessano in particolare Jeff Buckley e la Dave M Band, che mi hanno consigliato…

Rispondi

Da quando Wikipedia ha sostituito il Devoto-Oli o lo Zingarelli ? Su Wikipedia ci sono anch’io, ma non è il vangelo, nemmeno della lingua italiana..se arrivasse la cobra (“che striscia e sguscia”) si mangerebbe tutti i meme…quella sì che era una cantante 😉
no blogger

Rispondi

Mmmmh Regina Madry, credo di non essere adatto. Ho superato da poco Rabagliati,Consolini e il trio Lescano e temo di essermi fermato a Claudio Villa e Nilla Pizzi. Comunque sto cominciando a studiare Massimo Ranieri e Albano.
Speriamo bene…

Rispondi

Decisamente italiana come play list… tuttavia non commercialissima e questo ti fa onore…

Buona settimana…

Rispondi

Ebbene sì,lo confesso: sono anche io, nonostante alcuni gusti “non commerciali” (ma ricordate che leggo con gusto le riviste di gossip,eh!), un prodotto del nostro tempo: quindi ritengo valido Wikipedia. E ora corro a cercare “no-blogger”… ;-PPP

* Sergio, ‘sagerato….sono certa che Sinatra lo conosci (ascolti?) anche tu!

Rispondi

Certo Mia Sovrana!provvederò il prima possibile!Baciotti,a presto!
🙂

Rispondi

Madry, Madry…tu vuoi censire in questo modo il tuo popolo risalendo all’età attraverso i gusti musicali…anche se la mia ti è nota, mi pare. Ecco quindi i dati anagrafici:
Pink Floyd: On the tarning away, Learnig to flay;
F.De Andrè: Il suonatore Jones, Verranno a chiederti del nostro amore, Hotel supramonte;
F. Mannoia: I dubbi dell’amore, I muscoli del capitano;
L. Richie: Say you say me;
Baglioni: Poster;
C. Diòn: The power of love;
Eagles: Hotel California;
L. Coen: Suzanne.
Così, di getto, e poi Led Zeppeling, Dylan, Paul Simon, Queen, e altro ancora.

Rispondi

My darling commensale,la musica (ribelle) non ha età: anche io amo l’Hotel California,per non parlare della Stairway to Heaven…forse abbiamo la stessa età ;-))

Rispondi

cosa mi tocca leggere… Led Zeppeling… On the tarning away… Learnig to fly… la mia anima rockettara è in subbuglio…

Rispondi

Scatenate la vostra (e mia) anima rock, allora…perchè, ben prima che lo dicesse il palloso Celentano,i libri sono moolto rock!

Rispondi