Profumi
Lui: “cos’è questo odore?…”
Lei: “che odore?..”

Lui: “è un odore strano…di busta di plastica”
Lei: “senti qua, è la nuova crema per il corpo che ho messo, ti piace?”
Lui (annusando): “….eh, infatti, è questo l’odore che sentivo”.

Shopping
Lui: “Per la questione delle scarpe…”
Lei: “sì?”
Lui: “ho deciso che adotterò un approccio modulare”.

Inoltre vi consiglio di leggere...

12 comments

Rispondi

Anche qui buste di plastica…si stanno diffondendo!

Rispondi

oh mamma… ma cosa mai è l’approccio modulare? con un paio di scarpe, soprattutto? illuminami, reg, non so davvero cosa sia…

Rispondi

Approccio modulare, quando le scarpe vecchie hanno una voragine nella suola allora si può pensare di sostituirle, a malincuore, con delle altre? Madry, voglio la tua crema!!:-DD

Rispondi

E no,ve lodeve spiegare Azzurro cos’è l’approccio modulare,io non l’ho ancora capito bene…
* Baol, in questo caso ero io che sapevo di plastica, pare :(((

* Luciana, non ti faccio un pò tenerezza? 😉

* Cara Giraffa,la mia crema senza coloranti conservanti profumi e tricch’è tracch e bomboloni è di una rara tristezza :((

Rispondi

La storia delle scarpe non l’ho mica capita…sono confusa…

Rispondi

…boh! Forse LUI intendeva che prima di acquistare un bel paio di scarponi nuovi deve fare lo studio vettoriale…e stabilire varie cose quali spostamenti…aree…spazi, leve per correre e saltare più in alto????!!!

Rispondi

Modulare? :-))) E cioè?

Rispondi

reg…hai tutta la mia comprensione! pazienza il profumo…ognuno ha l’olfatto che ha…e quindi inutile affliggersi.. io ho un nipotino che adora l’odore di benzina..
ma l’approccio modulare morirò senza sapere cosa diavolo sia….
devo cominciare a prendere seriamente il prano… la seconda volta che ci siamo visti, (dopo qualche mese dalla prima in cui ero francamente a terra e ne avevo i motivi), appena sono scesa dal treno mi ha detto: sei uno splendore! ti trovo molto meglio! beh… c’è da diventare rosse come in orgoglio e pregiudizio, o no?
😉

Rispondi

…Approccio modulare?! Io preferisco l’approccio molare!

Rispondi

..odore di plastica ? consolati, potevi andar peggio. C’è sempre il pesce andato a male, l’olio di frittura con cipolle e cose simili ;-)) L’approccio modulare per le scarpe è invece roba per ingegneri, non saprei, il nostro campo è diverso. Bada più alla comodità ed all’estetica. Però non sembra feticismo.

No Blogger

Rispondi

Mi sono fatta spiegare l’approccio modulare: trattasi di acquisto strategico di scarpa con plantare eventualmente sostituibile se scomodo, di suola risuolabile, ecc.
Insomma un approccio tecnico, risparmioso, non consumistico e di solito tragicamente non estetico :))

* J., anche io mi confondo, talvolta, fra schedulazioni e modulazioni…

* ciao Pat, credo che c’entrasse anche la previsione di spostamenti,eia…

* Fabio, vedi sopra…

* Luciana, oltre che da arrossire c’è da approfittarne senza ritegno :)))

* Crazy, conosci Azzurro, no? 😀

* Ciao No-B, macchè feticismo, magari ;)) …solo scarpe orrende, che feriscono gli occhi e il senso estetico (quello olfattivo è mortificato da mesi ormai…)!

Rispondi

Dai, forse intendeva quel buon odore di macchina nuova 😀

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.