E’ il momento delle mogli, evidentemente: quelle che divorziano come Veronica, quelle che vogliono andare ad abitare nel Castello Sforzesco di Milano come Victoria, quelle che il marito le difende dopo scontri epici (? sic!) Bignardi-Brunetta, quelle che sono brave, ma così brave che meritano un colossale marchettone davanti alle telecamere…da parte del marito.
Infatti:non sono stata l’unica ad accorgermene, e probabilmente nemmeno l’unica a provare imbarazzo: ma vi sembra normale che il conduttore di un mega evento come il concerto del Primo Maggio (conduttore che ci stava come i cavoli a merenda, peraltro), per introdurre un argomento e un artista, legga brani di un romanzo….DI SUA MOGLIE???
Al massimo, io e Azzurro ci potremmo rilasciare vicendevolmente dichiarazioni di stima su questo blog, sempre perchè ci crediamo s’intende, mica per farci pubblicità!

Inoltre vi consiglio di leggere...

5 comments

Rispondi

E’ un momento? A me sembra sia da sempre così..

Rispondi

Bhè subito dopo Vasco, Castellitto ha letto un’altra poesia di sua moglie insieme a Paola Turci e la Gerini 🙂
E vabbè.. vabbè… pazienza..

Rispondi

* S.B: quanto ai marchettoni in famiglia, diciamo che per chi può è così, e gli altri… 🙁

* Bentornato Antoniuzzo! 🙂

Rispondi

Meno male che il concerto non l’ho visto, allora 🙂

Ciao Regina!

Rispondi

Madry, ma ce li vogliamo bogare questi “mariti e mogli”??! Aiò, e tornane :-))

Rispondi