Vado via qualche giorno. Nel mio eremo con vista sul mare cercherò di spegnere il cervellino verde fritto, mi dedicherò (spero) a passeggiate sotto il sole cocente, quelle che ti lasciano meravigliosamente spossata mentre guadagni faticosamente la via di casa, carica come sei di seggiolina, ombrellino rosa (noblesse oblige), borsa enorme in tinta con il pareo e con l’unico problema di quale doposole mettere: quello all’aloe o ai fiori di Monoi?

Ovviamente non andrà esattamente così, ma farò del mio meglio per godermi il silenzio, le serate sulla terrazza, la spiaggia (ho giò detto ad Azzurro di venirmi a riprendere, la sera, con uno scalpello per staccarmi dalla sabbia) e gli amici, per i quali vorrei organizzare anche dei gran Balli della Zanzara (versione locale del Ballo della Rosa di Montecarlo) con piatti di plastica però, e karaoke incluso, magari…. ;))

La Reginetta vostra ha già messo in valigia Battiato, qualcosa di jazz, le varie compilescion fatte per lei con amore dalle cortigiane fedeli, che contengono anche meraviglie come questa:

Parole, parole, parole (soprattutto nella versione di Mina e Alberto Lupo) è “la” canzone d’amore per eccellenza. Ascoltate cosa dice lui (ogni volta emetto dei gridolini, soprattutto quando sussurra felino “…tu sei la frase d’amore cominciata e mai finita“) e poi lei (“…quando la cosa mi va, se mi va….”). E’ una canzone che associo all’estate, sarà la luce diversa, il profumo del mare di cui sento il richiamo irresistibile, la prospettiva di cenare nel silenzio punteggiato dai grilli e dai ranocchietti (new entry di quest’anno), almeno prima che la beatitudine venga interrotta dalle scimmie urlatrici del locale poco sotto….
Parlato: Cara, cosa mi succede stasera, ti guardo ed è come la prima volta

Canto : Che cosa sei, che cosa sei, che cosa sei

Parlato: Non vorrei parlare

Canto: Cosa sei

Parlato: Ma tu sei la frase d’amore cominciata e mai finita

Canto: Non cambi mai, non cambi mai, non cambi mai

Parlato: Tu sei il mio ieri, il mio oggi

Canto: Proprio mai

Parlato: È il mio sempre, inquietudine

Canto: Adesso ormai ci puoi provare/ chiamami tormento dai, già che ci sei

Parlato: Tu sei come il vento che porta i violini e le rose

Canto: Caramelle non ne voglio più

Parlato: Certe volte non ti capisco

Canto: Le rose e violini/ questa sera raccontali a un’altra, violini e rose li posso sentire/ quando la cosa mi va se mi va, quando è il momento/ e dopo si vedrà

Parlato: Una parola ancora

Canto: Parole, parole, parole Parlato: Ascoltami

Canto: Parole, parole, parole

Parlato: Ti prego

Canto: Parole, parole, parole

Parlato: Io ti giuro

Canto: Parole, parole, parole, parole parole soltanto parole, parole tra noi

Parlato: Ecco il mio destino, parlarti, parlarti come la prima volta

Canto: Che cosa sei, che cosa sei, che cosa sei,

Parlato: No, non dire nulla, c’è la notte che parla

……………………………………………………………………………
Comunque vada, a presto 🙂

Inoltre vi consiglio di leggere...

14 comments

Rispondi

A presto! Buon riposo.

P.S. Io sceglierei l’aloe (soprattutto perchè non ho idea di cosa siano i fiori di Monoi). :-p

Rispondi

Quando torni portaci le caramelle.. almeno fino a quando saremo noi a dirti “caaaaarameeeelle non ne voglio piùùùù!!!”.
Buon relax vostra maestà 🙂 Quale vostro indegno feudatario sorveglierò i vostri possedimenti in vostra assenza

Rispondi

Buona vacanzina Reggy!!!
Goditi il mare e il meritato riposo nella tua residenza estiva anche per noi umili&fedeli cortigiani…
Anche perchè voci di corridoio dicono,pare,che la settimana prossima ci sarà,pare,un'invasione di scimmiette urlatrici anche un pò più vicino del piano di sotto.Pare che abbiano anche loro un karaoke,pare,e si preparino a dichiarerti guerra,e pare,che siano armate di bottiglie piene… 0_= (questo sarebbe un occhiolino di cui voglio i diritti,se si capisce)…Un bacione!

Rispondi

Buone vacanzeeeee, mi raccomando riposati, arrostisciti per bene e poi posta una bella foto dei risultati 😛
Salut!!

Rispondi

Buone vacanze e buon karaoke! 😉

Rispondi

Ciao regina, buon riposo!

Rispondi

Ti auguro una grande e straordinaria estate, Regina cara..

A presto…

Rispondi

oh ma dove vai che vengo a stressarti??
buon relax ciccina, te lo meriti!!

Rispondi

Post superlativo.
Buon viaggio, Regina…

^_^

Rispondi

A presto 🙂

Rispondi

credo mi sia venuta un’ulcera perforata che manco il frejus!

voglio anche io andare al mare!
Sun

Rispondi

A presto, allora… 🙂

Rispondi

L’aggiornamento è che dopo una decina di giorni di Costa Sud comincio ad avere difficoltà a ricordare con prontezza il mio nome… 😉

Rispondi

Un saluto… 🙂

Rispondi