Ieri sera ho cenato con delle persone interessanti e fra queste, seduto alla mia sinistra (che detto così sembra un po’ biblico-monarchico, ma ormai ‘sta cosa mi ha un po’ preso la manina), c’era un uomo che conosco da un po’: simpatico, affabile, molto social.
Insomma: piacevole e piacente, perdipiù (mi perdonerà la rima) intelligente. L’uomo in questione mi ha sorpresa non solo per la sua disponibilità a parlare di sé – ma che ci faccio io agli uomini? :DD -, ma anche per quello che mi ha detto, a proposito di stato sentimentale e dell’anima: “Sono stufo di incontrare donne che alla seconda uscita mi spogliano per la strada, potevo farlo a 25 anni, ora che ne ho 38 non ne ho più voglia”.

Così, semplicemente e con molta naturalezza, mi ha spiegato che ha voglia di conoscere le persone, giocarci un po’, insomma non sprecare quella fase di incontro, reciproca scoperta, anche del flirt, senza per forza finire a letto subito, perché “…casa mia, il mio letto, sono cose intime, insomma”.
Precisando che non gli interessano le santarelline, categoria sempre numerosa e che desta raccapriccio in primis nelle donne normali.

La sua teoria è che con l’età si diventa sempre più “romantici”, da qui la delusione per chi in un certo senso gli rovina quel meraviglioso giocattolo dell’esplorazione dell’altro.
E io, inguaribile nostalgica che ricorda ancora quando le lettere si scrivevano a mano e si andava a telefonare interminabilmente nelle cabine pubbliche, sono d’accordo con lui.
Sarà l’età.

Le domande sorgono dunque spontanee: quest’uomo è un alieno, le donne pure, o la colpa (se c’è) è della solita, vecchia e malefica società che ci ha cambiati così tanto da prevedere un copione sempre uguale e davvero troppo fast perfino nell’incontro fra due persone?

[Su quanto mi piace l’altra metà del cielo vedi anche qui e qui]

Inoltre vi consiglio di leggere...

8 comments

Rispondi

Mah, cara Madry, non è che l’ometto degli anni ’50 fosse poi tutta ‘sta romanticheria..non per difendere le donne che incontra il tuo amico (non sia mai!) ma se il gioco dura troppo, alla lunga una impacchetta la fantasia, la pazienza, la voglia e va a guardarsi un film in compagnia del suo gatto 🙂

Rispondi

noi uomini siam tutti così. c’è chi non lo ammette, ma alla fine… credimi, siamo davvero tutti uguali.

Rispondi

Io non so se è un alieno, forse in periodi della vita siamo tutti così, nel caso, se non gli serve più, la sua agenda la prendo io 😀

Rispondi

Mhà.. guarda.. in tutta onestà non sono tanto sicuro della sincerità di costui..bhò.. non so.. a me suona un pò d’istrionico.. sarò cattivo io.. in quanto al piacere di scoprirsi l’un l’altra, di condividere qualcosa che cresce nel piacere di sorprendersi.. bhè credo che si debba solo avere la pazienza ed il pizzico di coraggio di trovare la persona adatta a noi

Rispondi

Che belli che sono gli uomini!!!!
I miei migliori amici lo sono.
Sono Meravigliosi.

Rispondi

# giraffa diffidente…guarda che non tutte le donne sono difendibili, eh! 🙂

# Uhm, digito…permettini di dubitare che proprio tutti siate così (o cosà, se è per quello)!

# Baol, eppure io ho come l’impressione che anche tu, nel tuo piccolo…. 😀

# Ciao Antò, e certo che la persona giusta è questione di sapere aspettare, per l’appunto…ma se si consuma tutto velocissimamente, come si fa ad avere il tempo di capire?

# Cara Angel, io li adoro, gli uomini, notoriamente :)))

Rispondi

scusami, ma non te lo puoi sposare? per favore, non posso guardare ‘sti sprechi…
sun

Rispondi

ciao Sun,c’è un problemino:sono già accasata con un Azzurro simile (anche se molto meno descrittivo di sè)…. :)))

Rispondi