Figurarsi i calciatori, ai quali siamo abituati a tagliare i panni addosso piuttosto sbrigativamente: improbabili nei congiuntivi ma spesso anche nell’indicativo presente, si accompagnano solo a veline scosciate, starlette della Tv, soubrettone con le tette giganti e via stereotipando. Esiste un campionario da, perdonate il bisticcio, campionato: quello che va in giro coi catenazzi, l’altro che fa le orge come noialtri una passeggiata, quell’altro ancora che si fa fotografare ubriaco marcio in discoteca e il giorno dopo tre pagine della Gazzetta sono occupate dal cazziatone del mister.
Ogni tanto, però, accade che scopriamo come anche questi ragazzi, quando non si sono accasati in giovanissima età come spesso accade, in qualche modo “scartano” dall’immaginetta solita, e si manifestano nella loro normalità, o perlomeno in una delle sue varianti, discutibile certo ma comunque “possibile”.
Prendiamo il caso di Kakà, della sua verginità prematrimoniale, delle sue pittoresche magliette che affermano “I belong to Jesus”, o l’affermazione di tale Nicola Legrottaglie: «Non faccio sesso da due anni e sinceramente la cosa non mi pesa…Prima andavo con una donna ogni quattro o cinque giorni, ora non mi importa più». Posto che della vita sessuale altrui fondamentalmente chissenefrega, certo per gli estimatori/trici il pensiero è “Ta peccau piccioccu”! (liberamente traducibile in “è davvero triste che tanta prestanza fisica non venga adeguatamente utilizzata per dare conforto morale e materiale al tuo prossimo, caro giovane”).
Il calciatore dice “…semplicemente perché aspetto quella giusta per fare una famiglia, una donna che condivida i miei stessi valori…e il consiglio di Dio è di non avere rapporti prematrimoniali e io non mi vergogno a dire che sono 24 mesi che non ne ho”. Dio a parte, chè quella è una questione assai individuale e privata, trovo l’affermazione assai sensata.
Legrottaglie in sostanza dice che non gli interessa fare sesso tanto per farlo, che aspetta la persona giusta, che molti lo sfottono, altri lo sospettano omosessuale, o lo prendono per matto. Forse perché il vero maschio deve, appunto, “volere solo quello”, pazienza se poi non si ricorda nemmeno con chi l’ha fatto e come. Quello che un pò infastidisce non è tanto il saltare da una donna (o da un uomo) all’altro, quanto questa specie di bulimia sessuale basata, mi sembra, più sul “quanto” che sul “come”.

Questo ragazzo, a parte la propaganda religiosa, rispettabile e altrettanto discutibile, sarà mica, invece, uno che sa scegliere e preferisce quello che Paul Newman, a proposito del suo matrimonio ultradecennale con Joanne Woodward, definì una “bella bistecca rispetto a un hamburger”?

Inoltre vi consiglio di leggere...

23 comments

Rispondi

Reggy,quanti miliardi di uomini esistono in questa terra in questo dato momento storico?ok,escludiamo i monaci tibetani,il Papa,Maria de Filippi,e il mio amico casto x scelta degli altri…sono sempre vari miliardi.Applauso a quei 2 calciatori,ma mi sembra un pò poco x scrivere quel “anche no”.
Baciotti!

Rispondi

Di uomini ne esistono, per l’appunto, miliardi. Il fatto che poi le donne si accaniscano nel cercare con insistenza il prototipo di uomo che poi puntualmente disprezzano in pubblico, è un problema secolare a cui non spetta a me dare una risposta. Au revoir…

Rispondi

Ciao regina 🙂

Rispondi

L’astinenza pre matrimoniale è diventata la nuova moda dei calciatori,aveva già iniziato Kaka..

Rispondi

con tutto il rispetto, ma avete proprio così tanta voglia di bervi simili idiozie ? Ma credete davvero a tutte ‘ste amabili scemenze ? Ma sono notizie le amenità raccontate da premurosi uffici stampa ? A ridateci Paris Hilton…

Rispondi

*Mah, Crazy, non sono così convinta che davvero “gli uomini vogliono solo quello”….forse questo vale per i tipi di cui abbiamo discusso precedentemente con la Sora 😉
Anche se quella dei calciatori in questione è soprattutto una scelta religiosa, resto convinta che la maggior parte delle persone (uomini&donnole) non ragioni soltanto con la parte inferiore del corpiciotto! 🙂

* Ciao Mammuth, il tuo mirino funziona benissimo per inquadrare uno dei punti….perchè non organizziamo una rubrica di consulenza a doppia conduzione lui/lei?! 😛

* Ciao Baol :-)))

* Giraffetta mia, certo la sfumatura mediatico-religiosa insospettisce…

* Ciao No-b, non è questione di credere o meno, quanto della curiosità che suscita questo tipo di approccio (ripeto: religioso o meno) in un mondo consumistico in tutto,anche nel sesso…e soprattutto il modo in cui reagiscono gli altri (cioè i compagni di squadra, gli allenatori, i giornali ecc.), come se accompagnarsi a una persona diversa tutte le sere fosse un obbligo contrattuale per queste persone in quanto giovani e esposti mediaticamente…

Rispondi

Io voglio solo quello, tanto:
1. non sono un calciatore
2. odio il calcio
3. non credo
4. amo mia moglie

Rispondi

Io sono per l’astineza assoluta. Alla fine il sesso è tutto tempo rubato al calcio, vera passione maschile ! 😀

Rispondi

ehm….ma perchè voi signorine non ne cercate?

io ho notato na cosa…che prima ero a fare il primo passo, anche se poi con la faccia da culo che mi ritrovo non avevo alcun imbarazzo..

ora ho l’impressione che siano più le ragazze/donne ad approcciare…

io comunque, col cacchio che rinuncio ai rapporti, mi sembra proprio una cavolata…
come tutte le cavolate annesse… no sesso prematrimoniale, non fare sesso sul letto matrimoniale prima del matrimonio…

e comunque, non vedo perchè debbano dirle pubblicamente, a me che me frega se non tromba?
mi spiace per lui… 🙂

Rispondi

Tralasciamo le questioni religiose,il mondo del calcio,e i ragazzotti che veramente o falsamente hanno queste idee e in qualità di “personaggi mediatici”sentono il dovere di renderci partecipi della loro vita sessuale…xchè sono tutte cose su cui sono molto poco democratica e tollerante.Esiste una comprovata teoria scientifica,molto nota,che finalmente mi ha aperto gli occhi su ciò che cercava di dirmi la mia odiata prof.del liceo…e che mi ha fatto capire cosa è la fisica applicata.LA TEORIA DEI VASI COMUNICANTI.Velocemente riassunto,se il sangue affluisce in una certa zona(sarà pure aiutato dalla forza di gravità visto che stà più in basso)necessariamente deve ritirarsi da un’altra:il cervello.Ma mica è colpa loro,è l’evoluzione!!!Sono fatti così,il loro scopo nel mondo è spargere il seme!E mica lo dico io!L’avrete già sentito tante volte!

Rispondi

Adoro gli uomini (come sapete bene…)
* Mastermax, l’ultimo punto è quello che mi piace di più :-))), che ci vuoi fà, sono una gran romanticona!

* S.B., vecchia volpe (ops non intendevo vecchia in quel senso!) 😛

* Ah, Mat, che le ragazze vogliano anche quello è soltanto sintomo di sanità fisica e mentale! 🙂

* Crazy, sei tremenda…sarà che io di fisica non ci ho mai capito un tubo (comunicante)! 😀

Rispondi

Mia splendida Regina, potevo non nominarti per il premio (leggi meme) dopo un post così?
Un saluto, Max

Rispondi

tutto questo per dire che gli uomini vogliono scopare?? che scoperta!! E’ uno scoop!!! e i marziani sono forse diversi??

Rispondi

regi appunto… è normale!! io mi stupisco di questi quà…mah!

c’è tanta gente strana…

Rispondi

Mhà.. non lo so.. a me la cosa un pò mi puzza.. mi sembra pur sempre un modo per farsi pubblicità..

Rispondi

* Grazie, Max, per il premio, sono lusingata, ma so che tutti voi siete meravigliooosi (immaginami su un palco, un vestito a sirena color bronzo, un microfono e un red carpet) :-))

* Velenia, veramente tutto ciò per dire che gli uomini NON vogliono soltanto scopare…riescono, evidentemente, anche a fare altre cose! 🙂

* Mat, a me sembra più una semplice variante della “normalità” più che una stranezza….anche se io non avrei mai fatto come loro ;-P

* Ciao Toniuzzo, certo che c’è una pò di pubblicità…e anche di propaganda…

Rispondi

ehm, ehm… che faccio, esprimo o non esprimo il mio fondamentale parere? mah, nel dubbio… mi autocensuro. però,cara reg, non posso non informarti dell’ultima del mio buzzurro, ops.. sì, insomma, quello là di cui abbiam discusso. Siccome lui, non fa il calciatore ma lo sportivo indefesso sì, ha solo quella cosa in testa, stamattina mi ha fatto, incredibile dictu, una scenata di…gelosia, perchè non ho mollato un amico, che non vedevo da mesi, per uscire con lui…
inutile dire che io sto….pedalando lontano da lui! le sore franche e le sore in genere…han ragione: run, girl, run!

Rispondi

regi, ma alla fine…che ce frega???
cacchi loro, sanno cosa si perdono ;P

Rispondi

Bellabella You’re so vain…la adoro!E adesso che ho anche il testo quando la canto la finisco di inventarmi fesserie! 🙂

Rispondi

* Lucy, la scenata è tipica…non è gelosia, ma scimprorio! 😉
per fortuna mi sembri candidata alla medaglia d’oro sui 100 metri piani…o anche in salita? 😉

* concordo, Mat…su quello che si perdono! 😛

* Crazy, conosci l’origine del testo di “You’re so vain?” la canzone ha una storia particolare…diciamo che anche Carly ha conosciuto uno da cui scappare a gambe levate 🙂

Rispondi

Regina, credo di condividere le tue opinioni… da maschio ti posso dire che ne ho avute parecchie .. di avventure prematrimoniali, intendo… ma non perchè mi erano imposte da una concezione maschile dell’uomo, ma semplicemente perchè le ho volute.. Oggi ringrazio Dio di aver trovato una moglie che amo e con la quale condivido dolcissimi momenti di sesso… e non mi sogno nemmeno di pensare a scappatelle varie, anche se molti dei miei amici hanno l’amante perchè “fa figo” secondo me se ti fai l’amante perche-fa-figo, senza essere motivato da veri problemi di incomprensione, sei proprio uno stronzo, più che un figo… e glie lo dico spesso in faccia…

Rispondi

* Ciao K., e complimenti per l’ardore coniugale.. 🙂 certo che quelli/e che “si fanno l’amante” tanto per esibirla/o sono orrendi…e confermano che il sesso può diventare una estensione del consumismo compulsivo!! 🙁

Rispondi

No Reggy,non lo sapevo…ma l’ho intuito! 😉 Run,baby,run…. 🙂
Baci!!!!

Rispondi