Oggi, in tutto il mondo, la mobilitazione One Billion Raising vedrà la partecipazione di milioni di donne e uomini, contro la violenza sulle donne. Domani il mondo sarà forse lo stesso di prima, ma intanto ci saremo “contati”, avremo capito che siamo in molti a pensare che temi come la parità di genere, l’educazione al rispetto della differenza, la vigilanza sulla violenza e sugli stereotipi di genere che sottilmente la favoriscono, siano importanti e non sottovalutabili. Insieme alla fotografa Fiorella Sanna ho chiesto a molte donne cosa pensano del femminicidio; nell’immagine vedete soltanto alcune delle risposte. Faremo le stesse domande anche agli uomini, che continuo a considerare amici, fratelli, per sentire quali sono i loro pensieri. Per ora posso soltanto ringraziare di cuore chi ha già partecipato e chi parteciperà: in questa giornata, che è anche quelal degli innamorati, questo vuole essere un omaggio al grande cuore e al grande potenziale delle donne.

2 comments

Rispondi

Gentile Regina Madry,
complimenti.
Però vorrei rovinarle la festa: in Egitto, le donne che desiderano viaggiare in treno lo faranno, d'ora in poi, in regime di segregazione sessuale.
Perché il mondo, ahimé, è fatto a scale. Il più delle volte scendono.
Cordialmente,

PS – Ho prenotato un tavolino accanto ad un camino, in montagna. Spero verrò perdonato se la mia partecipazione al flash mob sarà solamente virtuale (con i pensieri: le mie opere sono scariche da un bel po'!)

Rispondi

Grazie a voi, tesore!

Rispondi