Trovata la soluzione per i precari italiani: sposare un milionario, magari anche di “illustre” famiglia, cribbio! E io, disfattista & pessimista, che pensavo a un esorcismo…

Meno male che c’è lui, l’inarrivabile. Altrimenti avremmo continuato a dibatterci nell’angoscia della vita precaria, del futuro invisibile, di tante piccole e grandi cose che ogni giorno ci impediscono di nutrire una speranza di una vita “normale”: quella in cui sai che puoi mantenere te e talvolta gli altri. Anche se qualcuno insiste a dire che “si può fare”.
Però non la pensava certo così l’operaio della Thyssen che si è ucciso perché non gli hanno rinnovato il contratto (precario).
Non la pensano così tutti coloro che sono costretti a emigrare per trovare una occupazione degna o quelli che hanno gettato la spugna e rinunciato a cercarlo, il lavoro.

Poi arriva lui: se non ci fosse, bisognerebbe inventarlo, per ricordarci ogni giorno quanto e come siamo dei coglioni da competizione.
Solo che in Europa nessuno vorrebbe fare questa gara con noi, no grazie! E quindi, il saggio dispensatore di consigli a precari e fanciulle (se poi sono entrambi, è un invito a nozze per un vecchio galantuomo), ce lo teniamo tutto per noi. E magari la smettiamo di dire che ha fatto una gaffe, anche di chiederci ma cosa abbiamo fatto di male per meritare questo, perché A. il resto non è granchè migliore e B. dobbiamo riconoscere l’esistenza di tutta una cultura che vede nella “sistemazione” delle figlie “sposate bene” il fine ultimo dell’addestramento vitae o almeno la recondita speranza nel cuore di certe mamme, e in tutta una certa sotto-sotto-cultura mediatica la sua conferma.

Spagna, Olanda, chiunque, posso chiedervi asilo politico??!

(la foto è tratta dal sito http://www.20thfox.it)

17 comments

Rispondi

non si tratta di chiedere asilo politico in vattelapeschistan quanto di mandarlo al diavolo, lui e tutti quelli come lui. E chi lo vota si merita questo ed altro.

No Blogger

P.S. e non è che il gemello pseudo-giollone separato alla nascita sia molto meglio…

Rispondi

non te ne andare dai…lo so viene la voglia.
Questa il Mister se la poteva risparmiare…che fa il figlio? stacca i biglietti? 😉

Rispondi

vale anche x gli uomini?

mhhh….io mi cucco marta marzotto…tanto è ricca e vecchia!

Rispondi

Stavo pensando alla Svezia a dire la verità…

Rispondi

Silvio a Zelig Circus!Subito!

Rispondi

* L’alternativa, appunto, non è granchè migliore,caro No-B…o forse devo pensare che Colaninno&Co. se ne intendano di vita precaria?!

* Ciao Elle,altrochè se viene voglia…anche controvoglia 🙁

* Non saprei, Mat, in ogni caso reclamerei le pari opportunità! 😉

* Ciao Master, va benissimo anche un qualsiasi evoluto Paese del Nord 🙂

* oh, Conty, non so se l’uomo è adatto…troppi comprimari con cui dividere la scena!

Rispondi

Se a qualcuna interessa io ho un paio di oliveti e una discreta vigna!

Rispondi

Io gli propongo l’adozione a distanza;-)
P.S. XMammuth, il vigneto, l’uliveto..ci devi avere pure il conto in banca sostanzioso:-PP

Rispondi

Preferirei sposare un caribù. 🙂

Rispondi

cioè,Girà,chiediamo se qualcuno è disposto ad adottarlo all’estero, che so, in Turkmenistan? 🙂
Solo se si prendono in collo anche Ferrara però…della serie “paghi uno e te ne ammolliamo un centinaio”

* Mammuth, che fai, ti posizioni sul mercato?! ;-PP

* Ross, un caribù? ma milionario o no? 🙂

Rispondi

Ohhh regina se sapessi!!!! Io sono in uffico con un berlusconiano convinto, Se non fosse che il nano ogni tanto se ne esce con una perla come questa, non saprei come prenderlo per il culo questo mio povero collega 🙂 E comunque non ha risolto il problema dei maschietti. Che facciamo sposiamo pure noi suo figlio? No per carità, non per il figlio magari, ma ad avere un suocero cosi ci vuole stomaco e grande deficenza mentale. Fammi sapere se ti concedono asilo politico cosi magari lo chiedo pure io. Coglione da competizione è bellissimo!!!!!! ahahahahahah

Rispondi

Ciao Marco 🙂 per i maschietti credo possa andare l’adozione a distanza che propone la Giraffa…e comunque vacci piano con il tuo collega: anche prendendolo per il culo “solo” quando Berlusconi parla, rischi di stargli addosso due giorni su tre :-))

Rispondi

capisco che 20 mesi di prodi & C. vi hanno depresso non c’è male, ma neanche capire le battute!!!!
o vi fermate ai titoloni delle veline stampa??

;-))))

Rispondi

Berlusconi può di dire di tutto, tanto alla fine si dice sempre che “voleva solo fare una battuta”. Sono stanco di lui, ma soprattutto sono stanco di un’italia che è sempre pronta a rimangiarsi la parola, sempre pronta a tornare indietro per dire che è stata capita male, sempre pronta ad alzare i toni dicendo che sono gli altri che li accusano ingiustamente. Vale per tutti. Vale per le tante cazzate sparse da Berlusconi, ma vale anche per il fantomatico tesoretto con il quale Schioppa ci ha bugerato per due anni.
Indegni.

Rispondi

Certo che non è peggio della battuta del “Bamboccione” o quella delle “tasse sono belle” del “ministro” (ministro dei miei…) fortunatamente mandato a casuccia Skioppone…. per lui però, nulla è successo.. solo la consapevolezza del suo “umorismo”… io all’epoca mi sono sentito offeso perchè le tasse le pago e mi brucia pagarle… in quanto ai precari… perchè no? Sposare una miliardaria sarebbe stata la mia aspirazione…

p.s. Anonimo….. abbi coraggio !!!

Buona domenica Regina…

Rispondi

Eh no,ci eravamo incazzati come iene anche per la scemenza di Padoa Schioppa, * K…hai fatto benissimo a ricordarlo però! in quel caso il ministro, ugualmente lontanissimo dalla realtà, ha dimostrato pochissimo rispetto…che forse è anche peggio della buzzurraggine del Berlusca! 🙁

* Ciao Gandalf, di solito le battute le capisco…capirei anche questa se chi la pronuncia non fosse un politico in campagna elettorale 🙁
PS: e sì, 20 mesi di Prodi & C. mi hanno depressa anzichenò!

* Antò, la verità che non vogliamo accettare è che sia Uolter (e la sua scoperta dell’altroieri sull’emergenza precariato) che Silvio sono sempre più simili…ed entrambi sono sempre più specchio dell’italiano medio :-(((

Rispondi

Vabbè….ma stiamo veramente andando oltre i limiti 🙁

Rispondi