[C’è chi ha fatto il ponte lungo, chi è rimasto in città, chi è andato a Barcellona, e chi…]

La Regina Madre Azzurra ha avuto qualche problema di salute ultimamente, e quando è tornata a casa sua (una tenuta in campagna in cui ci sono i nanetti a farle compagnia) ha trovato, nell’ordine: A) il telefono staccato (perché la Telecom informa che i problemi amministrativi si risolvono solo dal lunedi al venerdi, e nel weekend sono cazzi tuoi); B) la macchina che non partiva più (la batteria? lo spinterogeno? La congiuntura astrale di Giove-Marte-Saturno-Sarcazzo incarogniti?); C) il galleggiante della vaschetta del Wc che non funzionava più.

Il prode figlio Azzurro si è messo all’opera, con quel suo sorriso buono appena appena incrinato dalla notte passata fra zanzare killer (ancora, in novembre) e i cani del vicino che ululano a intervalli regolari per ore. Madry non sorrideva nemmeno, quindi non fa testo, ma si sa come sono le donne.

Comunque. Mentre Azzurro- dopo aver spiegato come tirare la catenella del Wc piano, pianissimo, sennò viene giù tutto, e aver cercato di farlo capire a Madry (che a momenti la scardinava dal muro), e dopo aver chiamato la Telecom varie volte senza esito- dicevo, mentre Azzurro rovistava a testa in giù dentro il cofano aperto della Cinquecento, borbottando sullo spinterogeno, su un possibile tentativo di rianimare la macchina a spinte, su chi chiamare (elettrauto? meccanico? esorcista?), gli si è avvicinata la sottoscritta Madry:
Amò, come va?…”
Azzurro: “….
Madry: “…dimmi qualcosa….qualcosa da ingegnere!”
Azzurro: “Merda!”.

(foto di Madry)

10 comments

Rispondi

..fammi capire, con un poveretto che sta cercando di aggiustare l’inaggiustabile – smazzandosi come un poverocristo – tu gli vai a chiedere di dire “qualcosa da ingegnere”? Tientelo stretto, un qualsiasi essere umano di sesso maschile in quelle condizioni ti avrebbe almeno fatto un fiocco con “quella” catenella del wc..un fiocco molto, molto stretto ;-)))

No Blogger

p.s. una candidatura di Azzurro al Nobel per la pace

Rispondi

Ho trovato la sintesi ingenieristica semplicemente impeccabile!

Rispondi

Che romantici gli ingegneri! 🙂

Rispondi

Primo, ci tengo a ribadire che i momenti di idillio che racconto sono tutti assolutamente veri; secondo, ma certo che Azzurro me lo tengo stretto, @ No-B….strettissimo, sarà per quello che a volte tossisce e si divincola? 😉

@ Rabb-it, è impeccabile finchè non si innesca una falla nel sistema…. 🙂

@ ma certo che gli ingegneri sono romantici, a modo loro, S.B…

Rispondi

E vabbè, ma così non vale, o uno è Azzurro fino in fondo oppure voglio indietro i soldi del biglietto, ecchecavolo! Che so, dire qualcosa tipo “tesororeggina, magari inizia a scaldare il forno chè, nel frattempo, ho pure preparato il polpettone e le lasagne”, ecco, sempre con il sorriso buono, però, altrimenti rimborso biglietto ;-))

Rispondi

assolutamente corretto: merda è da ingegneri, cazzo da informatici, etc. in conformità alla codifica UTF-8.

Rispondi

Azzurro dovrebbe esere protetto dal WWF.
I tipi come lui non devono correre il rischio di estinguersi 😀

Rispondi

Mi si consenta l’ardire, ma Sua Maestà non sembra comprendere il linguaggio tecnico 🙂

Rispondi

Che bel commento liberatorio!Non si può essere ingegneri 24 ore su 24, sbaglio?

Rispondi

@ Giraff, tu che Azzurro lo conosci, sai che è stato solo un attimo di distrazione…. 🙂

@ Ciao Max, vedo che capisci al volo…avete dei microchip in comune?! 🙂

@ pienamente d’accordo, Jane: più Azzurri per tutti!

@ ciao Matteo, io e qualsiasi cosa che lontanamente sappia di tecnicismo siamo lontanissimi…. 🙂

@ ciao Claire! 🙂 ma sì, anche lui ha bisogno di sfogarsi ogni tanto, sempre con bontà, però 😀

Rispondi