Va tutto bene (camminare in un giorno di pioggia)

Camminare è sempre la risposta. Anche se piove un po’, alla radio hai sentito che l’umidità percepita è molto alta e come tutte le altre volte ti sei chiesto cosa significa. E’ un pensiero pigro, leggero, che subito svanisce; era lì un attimo prima, insieme a tutte le altre cose da fare durante la giornata, … Leggi tutto

Bla, bla, bla. Due o tre cose che NON ho imparato sull’amore

E’ San Valentino, criticità massima. Ormai l’abbiamo capito tutti che è una festa commerciale e bla bla, che serve solo ai ristoratori e ai produttori di cioccolatini e fioristi e bla bla, che l’amore si festeggia ogni giorno e le ricorrenze non servono, e bla bla. Tutto vero eh, per carità: sospetto però che c’entri … Leggi tutto

Vado a letto con chi voglio: il problema è la libertà. Quella delle donne però!

L’articolo de “Le Monde” in cui Catherine Deneuve e altre 99 donne affermano che la “libertà di importunare” è necessaria alla libertà sessuale è molto interessante. Partendo da una avversione dichiarata al movimento #MeToo, che è diventato virale – ma anche molto reale, visto che dopo il caso Weinstein ha fatto emergere una serie di … Leggi tutto

Caro amico ti scrivo (una lettera per il nuovo anno)

Caro amico, un altro anno è finito. Lo salutiamo con una certa allegria, vero? E’ stato complicato, a volte difficile. O magari no, è andato benissimo, ma comunque è andato, e dobbiamo sempre, comunque, dovunque continuare a sperare, anche se si tratta di una attività rischiosa e spesso dolorosa (speranza). Ho chiesto un po’ in … Leggi tutto

Piccoli appunti per un nuovo radicalismo

“Il mio tempo non mi ha messo alle strette. Non mi ha messo alla prova. […] non costringe a rispondere. Non pretende i sì e i no, lascia quasi intero il campo ai forse. Chi sei? Che cosa pensi? Credi in Dio? “Non sa, non risponde” è un segmento dei grafici demoscopici: lo abitiamo a … Leggi tutto

Piccolo Glossario dell’estate 2017: da A di “arrivi” alle E di “esagerato”

A come Arrivi (e partenze) Primo giorno d’estate, ce l’abbiamo fatta anche stavolta. E’ arrivato il caldo, le gonne svolazzanti, l’asfalto rovente su cui planano i gabbiani di città. Ci aspettano tre mesi di quello che vogliamo o possiamo – i bambini l’anarchia, gli altri i musi lunghi, ma tanto di tutto quel tempo non … Leggi tutto