Eccolo, bellino bellino. Mai più senza L’Ottimista dilettante!

Senti, ma…era proprio necessario un sito nuovo, tutto tuo? Cioè una roba seria, con l’archivio e il “chi sono”, come se non lo sapessero già, i tuoi cinque lettori, chi sei? Li perseguiti da molto tempo, precisamente dal 2007, col quel piccolo blog dal nome sobrio, Madrigopolis… [no, non sento le voci, o almeno non … Leggi tutto

Piccolissimo alfabeto sentimentale: Y come Yesterday

Ieri: e anche tre giorni fa, un anno, dieci, venti. Il passato, talvolta, è una terra straniera che non riconosciamo più, perché siamo completamente diversi oppure, in rarissimi e inquietanti casi, sempre gli stessi. Ma è impossibile che la somma dei giorni non abbia prodotto effetti: siamo fatti (anche) della materia di cui è fatto … Leggi tutto

Piccolissimo alfabeto sentimentale: J come Jolly

Magari era solo una partita di riscaldamento a scala quaranta, oppure qualcosa di più complicato come i tarocchi. Strategia, lungimiranza, freddezza anche: tutte cose che evidentemente mancano, se a una certa veneranda età non hai imparato neanche a giocare a pinella, per dire. Forse pensavamo fosse amore, e invece era un calesse. Oppure un’amicizia. O … Leggi tutto

Comizi d’amore

Diegoarmando, quasi 7 anni: “Essere innamorati fa schifo!” Intervistatrice: “e perché, scusa? Sei mai stato innamorato, tu?” D.Armando: “no, mai!” Intervistatrice: “e quindi come fai a sapere che fa schifo se non sei mai stato innamorato?” “Perché ti vogliono sempre baciare. È fastidioso! A scuola tutte le mie compagnette mi adoravano, ti ricordi Giggirriva?” Il … Leggi tutto

Piccolissimo alfabeto sentimentale: W come Who? («Chi?»), What? («Cosa?»), When? («Quando?»), Where? («Dove?»), Why? («Perché?»)

La cosiddetta “regola delle 5 W” è un pilastro dello stile giornalistico anglosassone, ma è utilissima anche per noi italiani. Per chi deve scrivere? Ma no, ovviamente (anche se tutti, ehm, proprio tutti gli italiani vogliono farlo, chissà perché). E’ una sfilza di domande cosmiche, impegnative, proprio quelle robe lì, che nessuno ne ha voglia: perché … Leggi tutto

Piccolissimo alfabeto sentimentale: X come X file(s)

Quel poster, quella scritta: “voglio crederci”. Voglio cioè considerare seriamente la possibilità che ci siano forme di vita diverse dalla nostra, nell’Universo. E ci sono, eh: persone meravigliose di cui non sospettavamo l’esistenza si materializzano o improvvisamente si rivelano, e anche esseri orribili che da quanto sono “al contrario” rispetto ai comuni valori umani ci … Leggi tutto