Senza categoria

Quella strana cosa chiamata censura (o elogio della cattiveria).

La censura, ma che cosa curiosa. Quando sul lavoro di un giornalista (per carità, fazioso come pochi e anche sgradevole) e perfino di un comico, intervengono perfino i politici, allora c’è seriamente da preoccuparsi. Ma nessuno se ne preoccupa, perchè in Italia è diffusa e considerata normale l’idea che non si possa dire quello che … Leggi tutto